PANTALONI A ZAMPA - COME AMARLI

(1 commenti)

Io sto facendo il conto alla rovescia per il 21 marzo e voi? Per questa primavera prepariamoci sicuramente ad un revival del pantalone a zampa.

Stile hippy, gilet scamosciati, frange e fantasie fiorate? Anche, ma non solo!

Sento voci discordanti sul pantalone a zampa, sembra che o lo si ami o lo si odi, ma con questo blog voglio proporvi delle rivisitazioni davvero interessanti. Potrete mediare i vostri gusti personali e magari leggere questo modello in chiave differente ed indossarlo senza ricordare necessariamente i figli dei fiori (niente da dire comunque agli amanti degli anni '60/'70, sicuramente accoglieranno questo ritorno a braccia aperte).

 

Vi prometto che rimarrete meravigliate da qualche outfit....

 

 

Il pantalone a zampa è il modello ideale per la donna dalle forme a pera: i fianchi saranno bilanciati dalla larghezza del pantalone alla caviglia.

Bellissimi poi quelli a vita alta che sicuramente aiutano ancora di più il giro vita.

 

Se l'intento di provare lo avete, vi suggerisco due strategie:

- la prima consiste nel passaggio graduale dal pantalone skinny, indossando "zampe" non esagerate.

- la seconda propone invece un drastico cambiamento, optando per pantoloni dai tessuti morbidi ed assai ampi, pantaloni palazzo o gonne a pantalone, per poi indossare un vero pantalone a zampa.

 

A far la differenza, come sempre o spesso accade, saranno le scarpe, anzi il tacco: alto e fine per uno stile più raffinato, zeppa o raso terra per essere più pratiche e dinamiche.

 

Allora cosa ne pensate proviamo?

Torna indietro

Aggiungi un commento

Commento di Benvenuto |

Sono altrettanto certa che un modello extralarge sotto al ginocchio, esattamente come i pantaloni boyfriend o i pantaloni skinny, sono presenti nell'armadio di tutte noi.

top